(IN) Netweek

MILANO

Aumenti di spesa in vista Ci salveranno le massaie L’amico del popolo di Roberto Poletti

Share

Come ogni anno, in questo periodo le diverse associazioni di consumatori ci rovinano le feste raccontando di come aumenteranno i costi dei diversi servizi, a fronte delle entrate delle famiglie che, invece, sono evidentemente in calo. Quest'anno il conto parla chiaro e spaventa più di sempre: quasi mille euro in più. Si calcolano degli incrementi di spesa di questo livello: 39 euro in più per le tariffe autostradali, 78 per i trasporti, 23 per l'acqua, 14 per le tariffe postali, 48 euro invece per le tariffe di luce e gas. I consumatori prevedono anche aumenti che vanno dai 161 ai 193 euro per le spese alimentari che andrà a riflettersi anche sulla ristorazione, con rincari che potrebbero arrivare addirittura al 28 per cento. Le associazioni parlano addirittura, in caso di ripresa dell'inflazione, di un incremento di 302 euro a famiglia per l'aumento della spesa al dettaglio. Uno scenario apocalittico, insomma. Non c'è governo che tenga. Perché anche questa volta a far tornare i conti dovrà pensarci il buonsenso delle nostre massaie, quello che ha già salvato i più occasioni l'Italia dallo sprofondare nella crisi più cupa. In mancanza di politici con gli attributi, sono le donne che si occupano della dispensa l'unica vera risorsa del nostro Paese.

Leggi tutte le notizie su "Giornale di Erba"
Edizione digitale

Autore:plt

Pubblicato il: 14 Gennaio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.